Lui era entusiasta.

Era convinto al 100% di aver ricevuto una di quelle offerte che non si possono rifiutare.

Un’importante casa automobilistica giapponese lo aveva contattato per commissionare alla sua azienda la produzione di componenti meccanici per i motori delle proprie famosissime motociclette.

Di chi sto parlando? Sto parlando del signor Mattei, imprenditore italiano che ha fondato un’azienda diventata in pochi anni una punta di eccellenza nel settore della metalmeccanica.

Il signor Mattei, circa 50 anni e fin da bambino appassionato di moto e motori, mi ha informato di questa possibile collaborazione con la casa giapponese con tutta la felicità e la soddisfazione del mondo.

In un momento iniziale anch’io ero molto contenta e soddisfatta di questa proposta di collaborazione, e tutto dava ad intendere che sarebbe stata davvero importante per l’azienda italiana.

Ma, come sempre, ho fatto il nostro mestiere e ho verificato che le cose stessero esattamente come tutti pensavamo. Quindi ho chiesto al signor Mattei, nel corso di una consulenza leaderistica, di raccontare un sogno.

Lui era in una macchina giapponese molto grande, una bella berlina. Non guidava lui, ma era seduto nel sedile di dietro.

Veniva portato dall’autista davanti all’ingresso di un grande palazzo di cristallo, un grattacielo.

Lui entrava e si ritrovava in un locale open space molto ampio e vuoto, completamente privo di mobili.

Inciampava sul pavimento, cadeva a faccia in giù e si rendeva conto che il pavimento era pieno di scarafaggi.

In una seconda scena del sogno lui si trovava in una zona desertica rocciosa, con solo una bottiglia d’acqua e si rendeva conto che quella non era sufficiente per la sua sopravvivenza e si faceva prendere dal panico.

Adesso cerchiamo di capire il significato di questo sogno, ripercorrendo ogni simbologia.

  • Egli era all’interno di una macchina giapponesecome giapponese è l’azienda che ha proposto questa collaborazione: il sogno sta indicando la situazione professionale appena descritta.
  • Non guidava lui, ma era trasportato: il sogno sta ad indicare che in qualche modo lui si fida e si affida a questa importante casa di produzione di motociclette, tanto da essere “manovrato”.
  • Il palazzo di cristallo indica la sede dell’azienda giapponese che non a caso è esattamente ubicata in un grattacielo di cristallo a Tokyo.
  • Nel momento in cui lui entra nella sede di questa azienda, inciampa sul pavimento e trova molti scarafaggi, insetti parassiti: il sogno sta ad indicare che in questa collaborazione con l’azienda giapponese di cui lui si fida probabilmente rimarrebbe parassitato, sfruttato. Verrebbe parassitato fino al punto di ritrovarsi senza nulla, solo con una bottiglia d’acqua non sufficiente la sua sopravvivenza.

L’intelligenza più sana del signor Mattei stava comunicando attraverso il sogno che dietro quel apparente grande vantaggio nella collaborazione con l’azienda giapponese si nascondeva un problema importante che avrebbe reso dipendente, quindi parassitata, l’azienda italiana.

Come ho operato?

Ho suggerito al signor Mattei di fare delle verifiche sul contratto proposto dalla casa giapponese.

Egli inizialmente era piuttosto contrariato e non voleva dare troppo credito al mio suggerimento, tanto era abbagliato dall’ipotesi di questa commessa importante dal Giappone.

Poi si è convinto e ha contattato il consulente migliore che attualmente è sul mercato per ciò che concerne la contrattualistica internazionale.

Un consulente inglese molto blasonato al quale ha sottoposto la visione del contratto, ovviamente scritto in inglese, ed è emerso che tra le pieghe delle varie clausole c’erano alcune particolari condizioni che avrebbero ingessato l’azienda italiana in una collaborazione quasi esclusiva con la giapponese: l’azienda italiana nell’arco di qualche tempo si sarebbe ritrovata a lavorare in modo quasi esclusivo per l’azienda giapponese diventandone una forma di dipendente.

Ecco come l’interpretazione dei sogni può aiutare un imprenditore nel proprio successo professionale.

Non deve sorprendere perché il sogno è sempre infallibile. E’ il prodotto diretto della nostra intelligenza più pura, più sana.

Il sogno “parla” prima dell’educazione e delle convinzioni, prima di ogni stereotipo. Parla prima della coscienza e della razionalità, che sono momenti successivi e spesso già corrotti.

Il sogno è una presa diretta con la nostra realtà fisica, psichica, comportamentale.

Inoltre, il sogno ha sempre un sua gerarchia di realismo, cioè mette al primo posto ciò che è più importante o urgente per la persona in questo momento. Per un vero imprenditore, la cosa più importante è spesso il proprio business.

A proposito, dimenticavo di dirvi che l’azienda italiana ha concluso un altro accordo importante con una casa automobilistica tedesca e attualmente è in pieno sviluppo e crescita.

 

Fabiola Sacramati

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *